login
registration

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

Chiesa dei Senesi

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

Gli esuli

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

Il figlio

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

Il padre della Marcia

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

In bicicletta

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

In marcia

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

La staffetta

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

Manifesto

La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino

Luogo: Siena

Contrada: Contrada della Tartuca

Denominazione: Marcia Siena-Montacino

Data/periodo: Si celebra il 25 aprile di ogni anno. La prima edizione venne effettuata nel 1980, dal 1982 è aperta alla partecipazione di tutte le Contrade.

Descrizione: La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino organizzata dalla Contrada della Tartuca il 25 aprile di ogni anno, è nata nel 1980 per commemorare l’evento più palese della voglia di indipendenza dei senesi: l’esodo volontario del 21 aprile 1555 per mantenere in vita la “Repubblica di Siena ritirata in Montalcino”, quando la città fu occupata dagli spagnoli dopo un lungo assedio.

Per la celebrazione fu stabilito di ripetere in corsa il percorso di quaranta chilometri, simile a quello che fecero i senesi nel 1555, portando simbolicamente i vessilli delle due Compagnie Militari della Tartuca alla chiesa ilcinese di Sant’Egidio, la chiesa dei Senesi. L’idea della corsa scaturì dalla lunga attività sportiva praticata dalla Società Mutuo Soccorso Castelsenio, appendice della Contrada, attraverso il suo Gruppo Sportivo Senio fondato nel 1926.

Venne anche richiesta la collaborazione di uno dei quattro quartieri di Montalcino, la Ruga, che occupa come la Tartuca la parte più antica della cittadina e che ha anche i colori giallo e turchino. Il 20 aprile 1980 i podisti tartuchini usciti da Porta Romana corsero in staffetta per strade a sterro in direzione di Radi, Campriano e Vescovado di Murlo; passando per Bibbiano, Pian Petrucci e Podere Sant’Anna, dopo avere affrontato la dura salita di Sferracavalli, entrarono a Montalcino da Porta Murelli.

Alla prima edizione della Marcia presenziarono le autorità senesi ed ilcinesi: alla chiesa di Sant’Egidio venne offerta una lampada votiva, il Priore della Tartuca accese un cero e partecipò all’ufficio religioso celebrato dal Vescovo. Il quartiere Ruga organizzò un convivio conclusivo. L’anno dopo i tartuchini ripeterono la celebrazione  e ad essa fecero seguito richieste di partecipazione esterne alla Contrada. Nel 1982 quindi la Marcia venne allargata alle Compagnie Militari di tutte le Contrade. Fu approntato un regolamento con il cronometraggio dei tempi di percorrenza delle quattro frazioni, organizzati dei punti di ristoro tramite la Società M. S. Castelsenio e garantita assistenza medica e assicurativa. Il 25 aprile 1982 i podisti di 33 Compagnie Militari, per un totale di 132 atleti, ripeterono il percorso rivisto e migliorato: partendo da Piazza Sant’Agostino uscirono da Porta Tufi e, attraversando la campagna senese, arrivarono fino a Montalcino. Targhe e coppe premiarono le diverse categorie di partecipanti e  l’offerta dell’olio e del cero alla “chiesa dei senesi” da parte della Contrada venne ripetuta.

Da allora la Marcia, grazie anche alla collaborazione del quartiere Ruga, si è puntualmente effettuata ogni anno. Dal 1996 è stato inserito anche un percorso in mountanbike che vede la partecipazione di molti cicloamatori. Il ventennale della Marcia è stato celebrato nel 1999 con una piccola pubblicazione. Un opuscolo e un manifesto annunciano annualmente lo svolgersi della gara e un apposito “Albo d’oro” ricorda le gesta della Compagnia Militare che si aggiudica il trofeo principale. Il ritrovo di tutti i podisti partecipanti, ospiti della Società Mutuo Soccorso Castelsenio per la premiazione che si svolge pochi giorni dopo la Marcia è oggi un appuntamento emblematico dell’amicizia intercontradaiola nello sport.

Bibliografia:  

Blase de Monluc all’assedio di siena e in Montalcino, Ed. Cantagalli, Siena 2004.

Contrada della Tartuca, Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino, ventesima edizione, 25 aprile 1999.

Fanti S., Guida storico-artistica della città di Montalcino, Ed. Lambardi, 1974.

Landi F., Gli ultimi anni della Repubblica di Siena 1525-1555, Ed. Cantagalli, Siena, 1994.

Mazzini G., Innalzate gli stendardi vittoriosi ! Dalle compagnie militari alle Contrade (Siena, XVIII-XVI secolo), Nuova Immagine, Siena, 2013.

Note: Per l’attività sportiva della Società M. S. Castelsenio si veda il CD intitolato “1926 palla al centro”: i primi Ottanta anni del Gruppo Sportivo Senio, Contrada della Tartuca, Siena 206. La Marcia dell’indipendenza senese Siena-Montalcino è giunta nel 2014 alla sua trentacinquesima edizione.

Autore scheda: Contrada della Tartuca, Giordano Bruno Barbarulli

invia ad un amico Stampa
  • Dove si trova sulla mappa
  • Società Mutuo Soc...

    Contrada: Contrada

     

    L’archivio e le ...

    Contrada: Contrada

     

    Territorio della T...

    Luogo: Siena

      • Chiesa dei Senesi
        Gli esuli
        Il figlio
        Il padre della Marcia
      • In bicicletta
        In marcia
        La staffetta
        Manifesto
      • Società Mutuo Soc...

        Contrada: Contrada

         

        L’archivio e le ...

        Contrada: Contrada

         

        Territorio della T...

        Luogo: Siena

    '